CANYA ha acquisito la maggioranza delle quote della piattaforma software P2P Bountysource e i suoi 46.000 utenti

CanYa ha di nuovo alzato il livello di attenzione nei confronti delle ICO a seguito  dell’acquisizione della maggioranza di Bountysource e la sua appassionata comunità di 46.000 developer open-source. In un mondo in cui la maggioranza delle ICO (e cryptovalute scambiate) non hanno un prodotto o una base di utenti, questa mossa è sicuramente senza precedenti.

Bountysource si allinea direttamente con gli obiettivi a lungo termine di CanYa per essere il marketplace peer-to-peer di servizi offerti dai “nomadi digitali” che lavorano nel tempo libero e secondo le loro condizioni. 

“Il team di CanYa sta accelerando in modo aggressivo l’adozione della tecnologia blockchain in modo significativo, e consideriamo l’acquisizione di Bountysource fondamentale per la rapida crescita e l’introduzione di più comunità verso le criptovalute.”

John-Paul Thorbjornsen, CEO, CanYa

Bountysource
Bountysource è la prima e più grande piattaforma peer-to-peer al mondo per sviluppatori di software open source per pubblicare e completare bounty open-source. Bountysource ha una community molto appassionata e in tutta la sua storia di 13 anni ha avuto un certo numero di team di alto profilo tra cui IBM, Facebook, Adobe, Ripple e Uber.

Anche Jihan Wu e Andreas Brekken, due noti personaggi pubblici della crypto-community, si sono impegnati con la piattaforma. La comunità di Bountysource è cresciuta in modo organico con oltre 1000 nuovi membri ogni sei settimane, il che riflette la forte crescita del movimento open source.

CanYa & Bountysource
L’obiettivo principale sarà lavorare con la comunità esistente per ottimizzare la piattaforma in base al loro feedback. Il team di CanYa è entusiasta di vedere quale può essere il potenziale di crescita con un team di sviluppo e marketing dedicato al progetto a tempo pieno.

“Questo è il momento perfetto per raddoppiare il software open source. Con i protocolli blockchain che saranno presto in grado di dare energia al mondo, ora c’è una grande aspettativa che il software sia open source e a cui possa contribuire un’ampia varietà di utenti. Bountysource sarà il portale e un importante repository di software open-source. “

John-Paul Thorbjornsen, CEO, CanYa

Alcuni dei piani iniziali per Bountysource includeranno l’integrazione di numerose opzioni di pagamento in cryptovalute, tra cui CanYaCoin, mentre verra “rinfrescata” la user experience, riducendo le commissioni e aggiungendo un portale per ICO e piattaforme basate su blockchain per aggiungere bounties per smart contract. Lo smart contract auditing è in costante crescita con un enorme potenziale. Creerà anche familiarità tra tutti i membri della comunità cripto e dei marchi Bountysource / CanYa.


Come il CTO di CanYa, Juan Suarez spiega:

“Gli smart contract richiedono un controllo più approfondito rispetto ad altri tipi di codice – come già visto nel 2017, exploit e vulnerabilità possono essere nascosti in bella vista. Bountysource sarà il posto migliore per i team blockchain per controllare i loro smart contract prima di essere lanciati”

 

True Global Ventures – Azionisti esistenti
True Global Ventures è uno dei primi investitori  in Bountysource e resterà come azionista. Parti aggiuntive potrebbero essere coinvolte nel prossimo futuro per supportare ulteriormente la roadmap e la visione di CanYa.

Dusan Stojanovic, direttore e fondatore di True Global Ventures, spiega la sua visione:

“Sono lieto di avere CanYa e la sua grande squadra come nuovo partner in Bountysource. Mentre sempre più progetti open source raggiungono il mercato, le bounty sono diventate un’importante fonte di reddito per i nomadi digitali in tutto il mondo. TGV crede fermamente nel potere e nella conoscenza della comunità open source, in particolare per i benefici della blockchain e progetti ICO. Il tempismo è perfetto e CanYa sarà un partner eccellente per portare Bountysource al prossimo livello di accettazione e crescita “

CanYaCoin ICO
CanYa ICO sarà il primo passo nel posizionamento di CanYa per diventare la prima Organizzazione Autonoma Decentrata per servizi peer-to-peer a livello globale. Integrando una serie di tecnologie decentralizzate emergenti, CanYa non avrà confini geografici o finanziari offrendo al tempo stesso una disruption del prezzo pari a 20 volte rispetto agli incumbent tradizionali.

In definitiva, CanYa sarà completamente alimentato dai suoi utenti e dalle loro risorse.

Per tutte le ultime notizie e gli update su CanYa

Condividilo!